Totale Detrazione degli Interessi Passivi sui Mutui

Totale Detrazione degli Interessi Passivi sui Mutui ?

E’ notizia di questi giorni che nel decreto per la Crescita che il Governo Italiano sta preparando sia inclusa anche la totale detrazione degli interessi passivi sui mutui  per l’acquisto della prima casa, estendendo l’attuale detrazione pari a soli 4,000 euro all’anno.

Tale intervento darebbe una scossa positiva al mercato dei mutui, attualmente fortemente rallentato a causa della situazione economica europea.

Esempio di calcolo interessi passivi.

A titolo di esempio consideriamo un mutuo (è indifferente che si tratti di tasso variabile o tasso fisso), di 200,000 euro da rimborsare in 30 anni. Mediamente possiamo considerare un tasso medio del 4,00%. In queste condizioni la rata mensile è di circa 950 euro, per un totale di interessi annui pari a circa 8,000 euro, ovvero il doppio di quanto è possibile ora detrarre.

Ma quanto si risparmia ? Attualmente il limite massimo abbiamo detto è di 4,000 euro in detrazioni, che corrispondono a 760 euro all’anno di detrazione dalle tasse. Se tale limite di 4,000 euro venisse eliminato, si supererebbe questi 760 euro, e nel caso dell’esempio si avrebbe una detrazione netta di 1520 euro, praticamente una rata e mezzo all’anno, non male !

Esenzione dall’IMU e delle imposte di registro ?

Nello stesso decreto il Governo sta preparando anche l’ipotesi di ‘esenzione dall’Imu per due anni per l’acquisto di prime case di valore dichiarato nell’atto di compravendita fino a 200,000 euro. Non solo, in questo caso è prevista anche la detrazione delle imposte di registro.